Situazione volontariato in Italia: guardiamola da vicino

In: Mondo volontariato

Del: 12 novembre 2015

Volontariato - Cavaretta Assicurazioni

E’ uscito il primo rapporto nazionale del CSVNet, ovvero il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato, promosso dalla Fondazione Ibm Italia. Si tratta di un documento che raccoglie dati riguardanti 44.182 associazioni operanti sul territorio italiano, sia di quelle iscritte ai registri pubblici che di quelle registrate unicamente nelle banche dati dei Centri di Servizio.

Il quadro generale che ne esce è quello di un calo costante nella costituzioni di nuove associazioni dal 2007 fino ad oggi. Nel 2014 si è registrato un meno 15% rispetto all’anno precedente e di queste realtà la metà non ha più di 15 volontari tra le sue fila.

Più in dettaglio, la maggior parte opera nel settore dell’assistenza sociale e della sanità, rispettivamente 11.812 e 9.098, racchiudendo l’85% del totale delle associazioni.

Analizzando il territorio nazionale, al nord ed al centro si trovano praticamente la metà di queste strutture dislocate in regioni quali Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana e Lazio. A queste si aggiungono Friuli Venezia Giulia e Valle D’Aosta che calcolano il più alto numero di onlus.

Se poi prendiamo in considerazione quelle “non riconosciute”, allora oltre il 90% delle organizzazioni presenti al nord rientrano in questa categoria: il Veneto conta il 97%, la Valle D’Aosta il 91%, la Lombardia il 93% e l’Emilia Romagna il 90%. Da queste si distacca il Lazio che, al contrario, può vantare la più alta percentuale di associazioni riconosciute.

Spostandoci al Sud, il Molise risulta l’unica regione con oltre il 90% di associazioni non riconosciute. Sul versante opposto, in Puglia e Sicilia oltre il 66 per cento sono riconosciute. La maggior parte di queste ha come ambito territoriale di riferimento il proprio comune di appartenenza e solo 5 su 100 ne possiedono uno territoriale nazionale o internazionale.

0 commenti

Devi essere loggato per postare un commento.

Lascia un commento