#Unicaperchè: De@esi promuove “l’Emozione di Conoscere e il Desiderio di Esistere”

In: #unicaperchè

Del: 23 luglio 2015

Tante sono le tipologie di volontariato, ma il vero comune denominatore è la volontà di aiutare il prossimo, fornire supporto senza aspettarsi nulla in cambio mossi solo dal desiderio di costruire un presente ed un futuro migliore per i più bisognosi.

Tanti sono anche i volontari che ogni giorno si adoperano per concretizzare progetti, raggiungere obiettivi comuni e regalare un sorriso. Sono professionisti, tecnici ma anche persone comuni che desiderano portare il loro contributo, fare la differenza nella vita di chi ne ha più necessità.

Associazioni come De@esi, un gruppo di famiglie si sono unite per ricercare insieme strategie e modalità attraverso le quali superare le problematiche, sociali ed ambientali, collegate ai portatori di handicap, donare loro la possibilità di una quotidianità più serena e gioiosa.

De@esi ha come finalità principale quella di studiare e realizzare progetti che  favoriscano, promuovano e potenzino la gestione delle esigenze di tipo lavorativo e familiare delle persone che ogni giorno necessitano di aiuti speciali: progetti formativi ed educativi in grado di favorire i potenziali di sviluppo mentale e creativo, ponendo in primo piano la donna ed i soggetti con deficit particolari, in quanto spesso vittime di discriminazione.

Un impegno non solo teorico ma concreto che comprende, oltre all’organizzazione di itinerari didattici, anche la produzione di documentazione utile ed ausili formativi verificati e valutati scientificamente come fondamentali  per il superamento delle difficoltà di apprendimento ed insegnamento.

L’obiettivo è quello di far nascere e crescere “l’Emozione di Conoscere e il Desiderio di Esistere”, un modello empatico relazionale a cui l’Associazione di ispira per promuovere la capacità di progettare e le potenzialità di sviluppo presenti nelle persone e nel mondo.

L’Associazione, inoltre è estranea a qualsiasi partito ed a qualsiasi manifestazione politica, religiosa e razziale.

0 commenti

Devi essere loggato per postare un commento.

Lascia un commento